Bollette ROM e Sinti: la posizione del PD cittadino

Il Partito Democratico di Vicenza, che da sempre condanna ogni forma di razzismo, xenofobia e discriminazione, esprime la propria solidarietà all’assessore Sala, soprattutto in relazione agli attacchi che strumentalmente l’opposizione ha scagliato contro l’amministrazione comunale, dimenticando che anche in passato, nel silenzio, venivano pagate le bollette AIM a Sinti e Rom dei campi di Viale Cricoli e Diaz. Come è già stato segnalato dall’assessore, la situazione di grave disagio venutasi a creare a fine anno, con possibili ripercussioni sulla salute delle fasce più deboli della popolazione, ha evidenziato che in questo caso l’amministrazione doveva intervenire per garantire salute e vivibilità, pur nell’ottica di un’attenzione rigorosa dei consumi e di una  indispensabile compartecipazione alle spese dei servizi pubblici da parte delle famiglie nomadi; molte di queste, tra l’altro, composte da cittadini italiani. Il Partito Democratico, sottolineando che l’assessorato ai servizi sociali è sempre aperto e attento alle esigenze emergenti di tutti i cittadini che ad esso si rivolgono,  considera decisivo avviare subito una verifica attenta e un controllo sull’applicazione delle regole, per richiamare tutti gli utenti ai propri doveri e diritti e per avviare un processo di responsabilizzazione di ogni cittadino.