NON SPARATE SUL PIANISTA

Pianisti a Sala Bernarda?

Primo firmatario il Consigliere PD Cristiano Spiller: “Durante la votazione sul bilancio consolidato in un momento in cui i numeri della maggioranza erano traballanti per le numerose assenze, il consigliere Leonardo De Marzo, ha deliberatamente votato anche per il collega Casarotto. Non si è trattato di un errore in quanto De Marzo ha deliberatamente votato da entrambe le postazioni, commettendo un’azione che va contro le basi della democrazia”. I fatti: al momento del voto De Marzo si trovava al di fuori dell’aula e sentita la campanella è rientrato sedendosi non al suo posto ma su quello vicino di Casarotto, in quel momento assente, per parlare con Caterina Soprana, premendo il pulsante del voto; poi si è seduto al suo posto votando un’altra volta.
Avvertito dell’incongruenza il Presidente Sorrentino , che finora si è distinto per il rigore con cui applica il regolamento (tanto da far espellere con la forza i cittadini che si erano permessi di esporre dei semplici cartelli), lo stesso ha rapidamente sorvolato facendo ripetere la votazione senza nemmeno stigmatizzare il comportamento del Consigliere che comunque si è scusato adducendo “un errore commesso in buona fede e causato dalla foga di raggiungere la mia postazione”