L’impegno dei parlamentari vicentini del PD

I Parlamentari del PD si impegnano a rappresentare gli interessi e le esigenze del territorio e dell’amministrazione di Vicenza. Due le priorità: patto di stabilità e tangenziale Nord-Est

I sei Parlamentari del PD si sono assunti oggi l’impegno di portare a Roma le richieste più urgenti da parte della città di Vicenza, in particolare l’allentamento del patto di stabilità e la costruzione della tangenziale Nord-Est. “Faremo squadra affinchè lo Stato riconosca le esigenze prioritarie della nostra città”.

La città di Vicenza, per la prima volta, può contare su sei suoi parlamentari decisi ad appoggiare le richieste e a rappresentare gli interessi della città e della sua amministrazione. Questa mattina i  parlamentari, i rappresentanti regionali e il sindaco Variati si sono ritrovati per dimostrare il proprio impegno ad un’azione decisa e coesa per l’interesse della città di Vicenza.

Enrico Peroni, segretario del PD cittadino, ha introdotto l’incontro sottolineando l’eccezionalità e l’importanza per Vicenza di avere ben sei Parlamentari e due Consiglieri regionali a rappresentare la città nelle istituzioni in maniera concreta, facendosi potravoci di tutte le categorie e degli interessi dei vicentini.

Il Sindaco Achille Variati ha richiesto ai Parlamentari di appoggiarlo impegnandosi affinchè lo Stato mantenga la promessa di costruire la tangenziale Nord-Est della città. “Se sarò Sindaco,”- ha promesso Variati- “nei quindici giorni successivi alla mia nomina verrò con voi a Roma e parlerò con il Governo di questo atto di equità che la nostra città richiede allo Stato.  La realizzazione della tangenziale è essenziale per raggiungere quegli obbiettivi di città più moderna, più viva, più unita, per i quali abbiamo lavorato in questi anni”.

Ribadendo il proprio impegno già come Parlamentare uscente, Daniela Sbrollini, vicepresidente della commissione Affari Esteri della Camera, ha sottolineato la determinazione di tutti i Parlamentari vicentini del PD. “Siamo in tanti e ognuno in una Commissione Parlamentare diversa.- ha spiegato la deputata- “Il Governo attuale è un Governo di scopo che farà delle scelte a partire dai temi essenziali per il funzionamento della Pubblica Amministrazione e il territorio. Questa settimana voteremo in aula il decreto sui pagamenti alle imprese da parte della Pubblica Amministrazione”- ha continuato la Sbrollini- e questo permetterà di dare ossigeno a quei territori che sono come il nostro in difficoltà”.

Il deputato Filippo Crimì, che fa parte della Commissione Politiche per l’Unione Eropea, sottolinea il recente parere favorevole da parte della Commissione allo sblocco dei fondi della Pubblica Amministrazione. “Ben vengano i 5 miliardi agli enti locali per dare fiato all’economia in un momento di estremo bisogno”, ha detto il deputato. Anche Federico Ginato, che siede alla Commissione Finanza, ha affermato che si occuperà del patto di stabilità ed in particolare degli investimenti per la riqualificazione del patrimonio edilizio e per l’assetto idrogeologico, e che promuoverà inoltre un federalismo municipale che garantisca un’ effettiva autonomia dei Sindaci dei comuni virtuosi. Ginato ha poi descritto la necessità per Vicenza di una nuova centralità anche in termini economici con un Sindaco forte e una squadra di parlamentari coesa pe far sentire la propria voce negli scenari futuri in movimento.

“Mi avvicino al momento di lasciare il mio incarico di Vicesindaco con emozione poichè, al fianco di Achille Variati per cinque anni, ho imparato cosa significa dedicarsi alla propria città con assoluta passione e dedizione”. Alessandra Moretti, Vicesindaco di Vicenza e in Commissione Giustizia, sottolinea come, nonostante i tagli feroci e le risorse scarse, l’amministrazione Variati sia riuscita a portare avanti un’azione di rinnovo della città. E rilancia per il futuro- “É nostro dovere di Parlamentari –spiega la deputata- portare avanti le richieste da parte della nostra città in termini di sostenibilità e qualità della vita con la stessa passione e determinazione dimostrata in questi anni da Achille Variati. La tangenziale è un atto dovuto da parte dello Stato e noi, tutti insieme, faremo squadra affinchè lo Stato riconosca alla città e all’amministrazione questa opera”.

A concludere, Stefano Francasso, Consigliere Regionale PD, ha parlato degli impegni della Giunta nei confronti di Vicenza: non solo il progetto della tangenziale, per la quale il Consiglio l’anno scorso ha ricercato i finanziamenti, ma anche il rilancio culturale della città a partire dalla riapertura della Basilica, per un promozione forte della sua immagine nel nostro Paese e nel mondo.

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *