La Radio di Rucco

Apprendiamo che il Sindaco Rucco è alla ricerca di una emittente per un tg radio a costo zero.

“Per la giunta Rucco i problemi di Vicenza sono evidentemente circoscritti a come tentare nuove strategie di comunicazione, a come portare avanti una perenne campagna elettorale senza fare assolutamente nulla”, dichiara Valentina Chindamo, segretaria dem del circolo centro storico.

“Il Sindaco – continua Chindamo – non lo si incontra mai per strada dove ci sono i veri problemi, e con questa iniziativa pare avremo occasione di sentirlo attraverso la radio per dire ai cittadini cosa esattamente? Le domande che ci poniamo e a cui ci piacerebbe ricevere risposta sono molte. Ad esempio, che ruolo avrebbero i giornalisti in tutto questo? Se il Comune trasmetterà un notiziario le emittenti poi che notizie trasmetteranno? In questo notiziario si darà spazio anche alla voce delle opposizioni? Con quale criterio verrano scelte le notizie da trasmettere e quelle da non trasmettere? È a costo zero – si legge – ma non può essere così, verranno destinate ore di lavoro di dipendenti comunali al progetto, a discapito di cos’altro?

In quest’epoca dove – fortunatamente – esistono una pluralità di mezzi di comunicazione che favoriscono la libertà dell’informazione su tutti i canali (radio, tv, web, stampa, ecc), che bisogno c’è di occupare un’emittente per trasmettere in pochi secondi la linea di governo politica della giunta? Pare essere un’iniziativa poco libera e poco edificante per la nostra Vicenza. Sicuramente i Vicentini non hanno bisogno di una nuova telenovela diretta “a totale ed assoluta discrezione dell’amministrazione comunale.””