Io non dimentico

Riceviamo da Lucio Zaltron e volentieri pubblichiamo.

Nel nostro paese ogni giorno ci sono 615 nuovi poveri.

Ogni giorno tutti noi assistiamo ai crescenti privilegi riservati alle solite caste. E con ciò siamo
nell’impossibilità di distinguere le pratiche migliori, le persone migliori che risultano dunque eccezioni
anziché esempi virtuosi sui quali costruire un’ ampia partecipazione democratica.

Partecipazione democratica oggi proclamata a gran voce dal Movimento 5 stelle ma caratterizzata da
un populismo manicheo che distingue in modo artificioso tra popolo incontaminato ed élites corrotte.
La panacea di tutti i mali, la soluzione – peraltro già nota – propone di consegnare il potere ai cittadini
eliminando l’attuale classe dirigente.

Il tutto, come prevede la retorica populista, è farcito di spiegazioni semplicistiche ed infantili, spesso
cospirative, che si esprimono con linguaggio popolare e talvolta volgare così come già sperimentato dalla
Lega Nord.

Sono forse queste le basi per il futuro del nostro Paese ?

615 nuovi poveri ogni giorno e dichiarazioni dei redditi che dimostrano la fatica di arrivare a fine mese .

Ma come interpretare il dato vicentino che metà dei contribuenti ( 30698 su 65150 ) dichiara meno di
20.000 € LORDI annui ? E che i due terzi dei nostri concittadini ( 43607 ) dichiarano sotto i 26.000 € annui
LORDI ?

Io credo purtroppo che nella nostra comunità troppe siano le persone bugiarde, opportuniste e ipocrite alle
quali va bene l’attuale stato delle cose e che con il loro comportamento compromettono in modo grave la
possibilità di un riequilibrio sociale.

Necessario è quindi un nuovo forte e deciso patto di Responsabilità Nazionale nel quale le principali riforme
da tutti annunciate trovino attuazione condivisa e non condizionata da ideologie ed interessi di persone
ancorate ad un passato non più proponibile.

Per un futuro in cui la furbizia non sia sinonimo di disonestà ma abilità ed intelligenza al servizio del bene
comune.

Papa Francesco ha detto di non dimenticare la Speranza.

Io non dimentico.

Lucio Zaltron

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *