Alessandra Moretti – Diario da Bruxelles

Alessandra Moretti


Alessandra Moretti

Parlamento Europeo

Ufficio di Rappresentanza a Vicenza presso la Sede Provinciale del Partito Democratico.

VEDI IL DIARIO DA BRUXELLES

Nata a Vicenza nel 1973.

Nel  1989 diventa segretario dell’associazione studenti della sua città. Laureata in giurisprudenza all’Università di Urbino con una tesi in criminologia, svolge dal 2001la professione di avvocato matrimonialista.

Nel 2003 è candidata alle elezioni comunali di Vicenza nei democratici di Sinistra a sostegno della candidatura di Riboni a sindaco della città.

Nel 2008 si candida come capolista nella lista civica di centro-sinistra “Variati Sindaco” ed entra in Consiglio Comunale di Vicenza. Entra a far parte della giunta comunale, nominata vicesindaco e assessore all’Istruzione e alle Politiche Giovanili del Comune di Vicenza. Nel 2009 promuove il piano territoriale scolastico, con l’obiettivo di favorire l’integrazione dei bambini stranieri nelle classi anche nei quartieri ad alta densità di emigrati.

Dal 2009 entra a far parte della direzione nazionale del Partito Democratico occupandosi principalmente di scuola nell’ambito del forum istruzione. Con la campagna per le elezioni primarie del centro-sinistra viene nominata portavoce del comitato nazionale Candidata alle elezioni politiche del 2013 nel listino del segretario Bersani, viene eletta per il Partito Democratico alla Camera dei Deputati nella circoscrizione Veneto 1.

È stata relatrice del disegno di legge all’esame in Parlamento sul cosiddetto “divorzio breve” che prevede la riduzione dei tempi di separazione da 3 anni a 1 anno mentre, in caso di assenza di figli minori, i tempi si ridurrebbero a soli 9 mesi. La proposta è stata approvata all’unanimità dalla Commissione Giustizia della Camera dei Deputati il giorno 8 aprile 2014

Nell’aprile del 2014 la direzione del PD di Renzi la pone come capolista alle Elezioni Europee nella Circoscrizione Italia nord-orientale Eletta con 230.188 voti, risulta essere la prima nel Nord-Est, la quarta più votata in assoluto in Italia. Si dimette quindi dall’incarico di parlamentare per assumere quello di parlamentare europeo.

Il 30 novembre seguente alle primarie del centrosinistra svoltesi in Veneto viene candidata alla presidenza della regione Veneto in vista delle regionali del 2015.

Il 15 gennaio 2015annuncia le dimissioni da europarlamentare per iniziare la campagna elettorale che la vede visitare tutti i 579 comuni del Veneto. Eletta consigliera regionale, è stata presidente del gruppo consiliare del PD dall’inizio della legislatura al 17 dicembre 2016

Si ricandida alle Elezioni Europee del 2019 con il PD nella circoscrizione del Nord-Est dove viene eletta.