Due giovani Consiglieri PD delegati alle politiche giovanili e ai gemellaggi

Giacomo Possamai infatti si occuperà delle politiche giovanili di partecipazione e Giancarlo Pesce dei gemellaggi.

“Come previsto dalla legge, i consiglieri delegati svolgono le loro funzioni a titolo gratuito e senza poter assumere atti di rilevanza esterna – ha precisato il sindaco durante l’ufficializzazione delle deleghe a palazzo Trissino, affiancato dal vicesindaco Jacopo Bulgarini d’Elci e dai quattro consiglieri nominati -. In particolare sono chiamati ad aiutare il sindaco nell’elaborazione di studi di progettazione e di attività in linea con gli obiettivi dell’amministrazione comunale. Non escludo di nominare altri consiglieri delegati più avanti – ha aggiunto -, ma intanto voglio sottolineare che quelli nominati oggi sono tutti giovani, e tutti e quattro eletti in consiglio comunale per la prima volta. Guardando al futuro, voglio investire su di loro e dargli l’occasione di fare esperienza”.

“La delega alle politiche giovanili – ha inoltre spiegato il sindaco – è stata sdoppiata in due in considerazione delle specifiche attitudini ed esperienze di ciascuno dei due consiglieri, ma anche perchè, di fatto, i due ambiti assegnati sono diversi tra loro: Possamai infatti avrà il compito di rafforzare e incrementare la qualità della fruizione giovanile degli istituti ad alto tasso di frequentazione giovanile, come la Biblioteca Bertoliana e l’università, e avrà funzioni di supporto e studio di progettazioni nell’ambito degli spazi, dei servizi comunali e degli eventi di aggregazione, come i festival musicali e culturali giovanili. De Bortoli, invece, si occuperà di incrementare la qualità e l’offerta delle politiche di orientamento giovanile, come i progetti di formazione legati alla creatività e all’internazionalizzazione delle esperienze e delle buone pratiche, e si relazionerà con soggetti come ViLab e gli istituti che si occupano dell’orientamento professionale e scolastico degli under 35. Entrambi poi saranno coordinati dal vicesindaco Bulgarini”.

Quanto alle altre due deleghe, il sindaco ha spiegato che Pesce si occuperà nello specifico di sviluppare i gemellaggi già in essere con Annecy e Pforzheim, e di creare nuove forme di partenariato, come i patti di amicizia e di fratellanza, di cui uno, con Betlemme, è già iniziato l’iter. “La novità rispetto alla delega assegnata nel mandato precedente – ha osservato Variati – è che il consigliere si occuperà inoltre di bandi europei relativi a collaborazioni con altre città europee, come sempre più spesso viene richiesto dalla Commissione europea, per trovare fondi che finanzino progetti di sviluppo della città. Di volta in volta quindi il consigliere Pesce si relazionerà con l’assessorato di riferimento”.