Ambiente – PD: Vogliamo una città che punti allo sviluppo sostenibile

“Vogliamo una città che sia sempre più attenta all’ambiente. Una città capace di puntare ad un modello di sviluppo sostenibile, che sia vicina a quei cittadini che si impegnano quotidianamente per il bene comune – sostiene il segretario del Partito Democratico Federico Formisano -. In questi anni è stato fatto molto, ma l’obiettivo della prossima amministrazione Dalla Rosa sarà quello di alzare ulteriormente l’asticella. Per questo lanciamo proposte concrete e attuabili, come l’attivazione di una tariffazione dei rifiuti premiante, che abbassi le tasse comunali a chi produce meno rifiuti indifferenziati; la creazione di un fondo comunale per la riqualificazione degli immobili, da un punto di vista energetico; un forte investimento sull’illuminazione a LED, che permetta il risparmio energetico e maggiore sicurezza nei quartieri. Queste sono proposte che riteniamo centrali per i prossimi anni di governo e per migliorare la qualità della vita dei vicentini. La buona amministrazione Variati – conclude Formisano – dovrà assolutamente proseguire, più di prima”. 
 
“Le nostre idee nascono dalla base del nostro partito, che si è trovata per discutere e per condividere degli obiettivi comuni per la Vicenza di domani – sottolinea Ingrid Bianchi, coordinatrice della commissione programmatica PD ambiente e territorio -. Tra i temi più interessanti sono emersi il recupero degli argini dei fiumi come percorsi ciclo-pedonali, che potrebbero interessare anche percorsi turistici, ma anche l’aumento degli orti urbani in città, che hanno ricevuto apprezzamenti da molti cittadini, e un investimento per aumentare gli autobus elettrici in città”. 
 
“Il Partito Democratico è la forza perno di questa coalizione – ha sottolineato il coordinatore politico Giacomo Possamai -. Lo abbiamo dimostrato durante gli anni di governo, e lo dimostreremo nelle prossime settimane continuando a puntare su idee concrete per la nostra città. Abbiamo deciso di partire dal tema dell’ambiente e dello sviluppo del territorio, perché siamo sempre più convinti che queste saranno le vere sfide del futuro. Vicenza in questi anni ha ottenuto grandi risultati di cui vedremo i frutti già nei prossimi anni: penso ai 18 milioni di investimenti sui quartieri grazie al bando periferie e al filobus che attraverserà la città da est ad ovest. Proprio per questo serve rilanciare un lavoro che nei prossimi cinque anni dovrà portare a termine i tanti progetti avviati e affrontare nuove sfide”.